Bando attività socio culturali 2008

Esce finalmente il bando per le attività socio culturali 2008. Le associazioni possono fare domanda per il finanziamento delle loro attività svolte nel 2008. Anche per questo anno il Consiglio degli Studenti ha mantenuto fermo il punto della limitazione del 20% per ciascuna associazione. Come alcuni di voi sapranno infatti negli ultimi anni l’associazione che aveva la maggioranza nel consiglio degli studenti (Confederazione degli Studenti) si auto-approvava l’assegnazione dei fondi estromettendo le altre associazioni studentesche presenti ad urbino. Renderemo presto pubblico il calendario delle nostre iniziative… P.S. se vedete dei pazzi con dei fogli che vi chiederanno una firma per partecipare al bando, esigete di poter visionare i progetti che intendono fare….occhio alle sfilate di moda e alle lap dance.

Gomorra

Un giovane poco più che ventenne, due adolescenti, un bambino ed un uomo di mezza età.
Vi sembreranno i protagonisti di un film per famiglie, di quelli fantasy, con le spade, le maghe e i leoni parlanti. E invece no, sono i personaggi di Gomorra, tratto dall’omonimo romanzo di Roberto Saviano. Il film è composto da 4 storie, 4 fotografie di Napoli e provincia, del meridione. Persone normali, spinte da pulsioni e aspirazioni normali, umane, si ritrovano in un inferno terreno.
Ma non se ne rendono conto.

Ragazzini che combattono la noia decidendo di seguire le orme di Tony Montana, gangster fattosi da se. Un sarto sottopagato, che per due lire in più si vende ai cinesi. Un ragazzo poco più che ventenne, raccomandato per entrare nel business dello smaltimento dei rifiuti. Un bambino affascinato dal mito del clan, dal gruppo di camorristi che governa il quartiere come un vero e proprio feudo.

I dialoghi in dialetto, il degrado imperante e le musiche di Gigi D’Alessio a palla dentro ogni automobile ci regalano un immagine stereotipata. Il finale, però, insieme alle informazioni che ci da il regista poco prima dei titoli di coda, ci fanno andare oltre allo stereotipo, che può corrispondere più o meno al vero. Le 4 storie finiscono male, di scelte non se ne hanno tante, devi decidere tu: ti fai digerire dal sistema, te ne vai per la tua strada o muori dietro un capannone.

Godetevi il film, in particolar modo la scena iniziale, quasi tarantiniana.

di Matteo Garrone (2008).

16 maggio 2008:Urbino non dorme!!!

LA PRIMA NOTTE BIANCA DELL’INTERCULTURALITA’ URBINO – LA NOTTE BIANCA LA PRIMA NOTTE BIANCA DELL’INTERCULTURALITA’ 16 maggio – dalle ore 18.00 a tarda notte – Centro storico I MOLTI COLORI DELLA NOTTE 30 eventi: musica, cultura e cucine dei paesi del mondo, in tutti i luoghi storici della città ducale, patrimonio dell’UNESCO Una notte unica, indimenticabile, una notte per tutti, giovani e meno giovani. Dal tramonto all’alba la città ducale si trasforma tra suoni, immagini, colori e profumi… È una festa che ha come scenario tutto il centro storico: le piazze, le vie, i locali, i ristoranti. Il programma comprende concerti musicali, performance teatrali, scenografie, cucine etcniche. Con la Notte Bianca Urbino ritorna la città con i suoi tratti più autentici: la cultura della città dei giovani, il divertimento per tutti, Tutti, dai ristoratori ai baristi e gestori dei locali notturni, si mettono in rete e si coordinano per offrire un’immagine autentica di Urbino La Notte Bianca è un evento unico, irripetibile: da nessuna parte c’è un connubio più forte tra città e studente, che agiscono insieme, almeno per una notte… per info http://www.lanotteinterculturale.it

Statuto, ecco la bozza del Senato accademico

Cari ragazzi, finalmente dopo mesi di lavoro il Senato Accademico ha licenziato la bozza del nuovo Statuto della nostra università e questa è stata messa a disposizione dei rappresentanti delle varie “categorie accademiche”. Fuorikorso è quindi a disposizione di quanti studenti, PTA, ricercatori, docenti per aprire una prima discussione su quella che è la carta fondamentale del nostro ateneo. Per ricevere una copia della bozza contattateci al nostro indirizzo mail fuorikorso@gmail.com.
Ciao a tutti

Azione in… Movimento

Nel Carlino dello scorso 16 Febbraio Salvatore Scalia espone le motivazioni che hanno portato Azione Universitaria ad appoggiare la candidatura di Mattia Fadda a Presidente del Consiglio degli Studenti. Scalia fa riferimento ad un “programma di azione che da qui a breve verrà attuato” e che tutti gli studenti sono curiosi di conoscere quanto prima, anche se si vocifera sia solo un mero spartimento di “poltrone”.

Scalia, inoltre, omette che della nuova maggioranza fanno parte anche Studenti in Movimento, un movimento non proprio definibile apolitico e contro cui Azione Universitaria si è da sempre battuta.

L’ex rappresentante di giurisprudenza continua sostenendo che “Piccolo ha bocciato l’ipotesi del senato accademico integrato, prevista dalla normativa vigente” ma Scalia sa benissimo e può trovare conferma nei verbali del senato accademico del 19 settembre scorso che sia io che il preside Mari votammo per il costituirsi del senato accademico integrato ma che tutti gli altri 9 presidi si sono manifestati contrari.

La polemica avanzata da Azione Universitaria appare quindi unicamente una “pezza” per giustificare un alleanza che gli studenti che hanno sostenuto il movimento di destra non possono appoggiare né tanto meno tollerare. Scalia dunque cerca di screditare il comportamento di chi ha scelto di non barattare i propri valori e le proprie convinzioni a costo di rimanere fuori da tutto il “rimpasto” a cui assisteremo nei prossimi giorni. È questo il programma di azione concordato per l’elezione di Fadda? Coloro che sono stati definiti arrivisti e poltronisti aspetteranno di capire se realmente “la destra non ha interessi particolari da difendere”. Pur dubitandone, staremo a vedere.

Andrea Piccolo

Finisce l’esperienza Impronte Studentesche

Il gruppo universitario FuoriKorso, fondato dalla  Sinistra Giovanile, che vede studenti di area Partito Democratico e della Sinistra Arcobaleno, considera finita la propria esperienza dentro la coalizione impronte studentesche. Una parte della maggioranza di Impronte Studentesche ( e in particolare i gruppi Agorà, Studenti in movimento, Student Office) in accordo con Azione Universitaria, ha infatti presentato una mozione di sfiducia rivolta al presidente del Consiglio degli Studenti Andrea Piccolo, rappresentante appunto di  Fuorikorso. Tale mozione è stata rigettata perché la maggioranza del Consiglio ha confermato il presidente Andrea Piccolo. Questi tuttavia ha scelto di rimettere il suo mandato rifiutando di creare in seno al consiglio una nuova maggioranza che avrebbe legato Fuorikorso a quegli stessi gruppi già avversati in campagna elettorale. E’ stato quindi eletto nuovo presidente, in terza votazione con una maggioranza relativa, Mattia Fadda dell’Associazione Agorà sostenuto dai gruppi Agorà, Azione Universitaria, Student Office, Studenti in Movimento con un totale dei 13 preferenze su 27 consiglieri. Fuorikorso si è astenuta.

Abbiamo scelto di astenerci dalla votazione perché la candidatura di Mattia Fadda appare lontana dalle logiche di pluralità che, riteniamo, dovrebbero essere alla base della rappresentanza studentesca. Il gruppo Agorà di cui fa parte lo stesso Fadda esprime infatti già il consigliere CdA E.R.S.U., e il consigliere CdA Università trovandosi di fatto a svolgere il ruolo di controllato e controllore e tradendo la logica di pluralità che caratterizzava la variegata compagine di Impronte Studentesche. La maggioranza che ha sostenuto Fadda, inoltre, vede uniti movimenti della sinistra movimentista, della destra radicale e centristi e c’è chi subodora in questa nuova alleanza la prova generale per il costituirsi di una futura, quantomeno variopinta, formazione da presentare alle prossime elezioni universitarie: siamo politicamente contrari a simili accostamenti e molto scettici sulla loro tenuta. Scegliamo quindi di rimanere una forza di sinistra coerente sciolti da accordi politici discutibili.