DOVE SONO I SOLDI DEGLI STUDENTI?

A seguito del recente pronunciamento del T.A.R. di Milano, che ha condannatol’Università di Pavia a risarcire gli studenti di un milione e settecentomilaeuro sottratti illegittimamente attraverso l’eccessivo contributo studentesco, vogliamo tornare a denunciare la drammaticacondizione in cui versa il nostro Ateneo, rigettando ogni tentativo diminimizzare la reale gravità della situazione.
E’ chiaro chel’Italia necessita di una radicale inversione di rotta a favore di politiche,da troppo tempo vòlte all’esautoramento dell’istruzione pubblica, che vedanonell’università e nella ricerca un investimento e non una spesa a fondoperduto; a prova di ciò constatiamo che ben il 55% degli atenei statali facarico agli studenti di un’eccessiva contribuzione studentesca, superiore al20% dell’FFO.  Se tra la classifica delleuniversità “illegali” Urbino troneggia nientemeno che con il 36%,riteniamo che il Magnifico Rettore debbafar chiarezza, assumendosi le dovute responsabilità, su quanto debba ancoraperdurare tale situazione di permanente illegalità, contro la quale unricorso sarebbe assolutamente legittimo, come annunciato da studentesse estudenti in mobilitazione di Urbino e, ieri 24 Novembre 2011, dal coordinatorenazionale dell’UdU (il quale ha dichiarato che verranno promossi ricorsi in tuttii trentatré atenei irregolari).
E’ urgente enecessario che le dirigenze universitarie abbandonino la latitanza rispetto adun serio lavoro, che coinvolga un’ampia rappresentanza di studenti, diristrutturazione delle fasce di contribuzione studentesca  in modo davvero equo e progressivo,considerando il tavolo dello scorso anno nient’altro che un punto di partenza. 
Sottolineiamo, ad esempio, come la prima ratadella contribuzione studentesca, che viene pagata da tutti indipendentementedal reddito ISEE, sia ad Urbino spiccatamente più alta della media italianaandando negativamente ad incidere sul principio di equità.
Tutto ciò si scontra con una crescente carenza diservizi e consequenziale violazione dei diritti degli studenti.Ricordiamo come, a partire dall’anno 2012,non esisterà più alcuna convenzione per gli abbonamenti a prezzo agevolato alservizio dei trasporti, ricordiamo come ogni anno gli studenti debbano farsicarico di una lotta per la garanzia dei diritti ai disabili, come non esistanogli spazi necessari alla comunità studentesca,  come la tanto reclamizzata città-campus siasolo un ostentato spot pubblicitario.


Associazioneuniversitaria Fuorikorso Urbino



Annunci

Pubblicato da

FuoriKorso Link Urbino

Fuorikorso Link Urbino è un’associazione universitaria che si riconosce negli ideali antifascisti, democratici e laici. Promuove l’aggregazione socio-culturale e la partecipazione studentesca.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...